30 novembre 2021
Aggiornato 07:00
Biella

Donna denuncia di essere stata violentata da un cittadino straniero

Il racconto di una biellese di 36 anni ai poliziotti dopo essere stata ricoverata al Pronto soccorso. Indagini per capire la fondatezza del racconto

BIELLA - «Sono stata violentata da un cittadino straniero, un uomo di colore». È questa la denuncia formalizzata, la notte scorsa, dopo il ricovero all’ospedale degli Infermi da parte di una donna. Si tratta di una residente nel Biellese, di 36 anni, che avrebbe appunto denunciato di essere stata violentata agli agenti di polizia, successivamente alle dimissioni avvenute qualche ora dopo l'essersi presentata dai medici.

INDAGINI - Sui fatti c'è il massimo riserbo sia da parte dell'Azienda sanitaria locale sia da parte della Polizia di Stato. E' infatti al vaglio degli investigatori, la fondatezza di quanto riferito dalla donna, presentatasi al Pronto soccorso in condizioni di grande agitazione. Alla donna sono stati fatti tutti gli esami del caso per capire se davvero ci sia stata violenza sessuale (cioè di tipo ginecologico). Al Pronto soccorso avrebbero riscontrato alcune lievi escoriazioni ad un braccio, tali da consentirle di poter tornare tranquillamente a casa. Per capire però se davvero c'è stata violenza sessuale, come dichiarato dalla donna, serviranno gli esiti degli esami.