30 novembre 2021
Aggiornato 06:30
Cronaca biellese

Eseguita l'autopsia sul corpo di Ilaria Lamanna

La mamma di tre figli, di appena 35 anni, nei giorni scorsi era stata colta da un malore fatale ad appena dieci giorni dalla nascita della terzogenita

BIELLA - È stata eseguita ieri, martedì 27 dicembre, l'autopsia sul corpo di Ilaria Lamanna, la mamma di appena 35 anni morta per embolia polmonare la scorsa settimana dopo aver messo al mondo, appena dieci giorni prima, la sua terzogenita.

Esposto in Procura
Le esequie si sarebbero dovute svolgere sabato scorso, ma un esposto presentato in Procura dai familiari le aveva bloccate. Un esposto voluto per fare chiarezza in un decesso avvenuto in modo tanto drammatico quando inaspettato. La donna, collaboratrice domestica e già madre di due figli, stava scaldando il latte per l'ultima piccola, arrivata ad allietare la famiglia, quando era stata colta da un malore ed era scivolata a terra. Ad accorgersene il marito, che era subito accorso e aveva cercato di rianimarla, nell'attesa dei soccorsi. Quando l'èquipe medica del 118 era arrivata nell'abitazione, però, per la 35enne non c'era già più nulla da fare.

Cercare di capire
Adesso spetterà all'autorità giudiziaria fare chiarezza sull'accaduto. Purtroppo complicanze come l'embolia polmonare, rare ma non rarissime nelle puerpere, sono impossibili da diagnosticare. Questo, comunque, sarà solo il medico legale a decifrarlo oltre che a stabilirlo. Intanto si attende che venga fissata una nuova data per i funerali.