27 novembre 2021
Aggiornato 06:00
Basket | Lega A2 Gold

Angelico ko, addio al quarto posto

Barcellona vince la sua prima gara in trasferta e condanna i biellesi, sconfitti dopo una prova mediocre: 76-79. Facce scure dunque al fischio finale e in sala stampa per la squadra del presidente Massimo Angelico.

BIELLA - Barcellona dopo 11 sconfitte vince la sua prima partita in trasferta del campionato. Praticamente una beffa per l'Angelico, che ha ceduto i due punti in palio alla squadra siciliana al termine di una prestazione mediocre e che pesa come un macigno. Perché Biella ora non potrà più raggiungere il quarto posto in classica tanto sperato nella stagione regolare, in modo da evitare il primo turno nei play off/promozione. Una piccola battuta d'arresto nel percorso del torneo rossoblù, sempre in crescita dall'inizio dell'anno. Facce scure dunque al fischio finale e in sala stampa per la squadra del presidente Massimo Angelico. Anche perché Barcellona è parsa più furba che davvero forte: un solo americano in rosa e nulla da chiedere ad una stagione travagliata e ormai senza obiettivi oltre la sopravvivenza. Invece gli ospiti hanno saputo azzeccare la gara dal punto di vista tattico e vinto meritatamente: ritmo basso e difesa a zona, con molti adattamenti

PRIMO QUARTO - Chillo segna l'avvio di partita con 5 punti consecutivi ("bomba" + tiro da fuori area). Il match s'incanala subito sui binari dell'equilibrio. Fa subito bene l'ex di turno Luca Garri. Il tabellone indica 10 a 14 con canestro da tre di Laquintana al 5°. Barcellona fa girare la palla ma non sempre trova buone soluzioni. Corbani risponde facendo molti cambi, con il chiaro intento di crearsi un vantaggio dalla panchina più lunga. Berti è bravo ma solo in attacco. Biella riesce ad andare avanti grazie alle solite "triple». Al suono della prima sirena il punteggio è di 23 a 18.

SECONDO QUARTO - Si riparte (28 a 20) con la seconda "bomba" del capitano Infante, dopo un minuto. Poi "BJ" replica: 31 a 20 quando mancano 7' 48» alla pausa lunga. I siciliani si affidano alla difesa zona, provando a risparmiare energie, anche abbassando il ritmo di gioco. Biella si rilassa e consente agli ospiti di rientrare: 35 a 31 a – 3'49» dall'intervallo. Il piccolo e giovane Marchetti fa impazzire la difesa rossoblù. Biella pare spegnersi. E Barcellona la beffa, con un canestro quasi allo scadere di Shepherd da tre punti. Si chiude quindi sul 39 a 40 per gli ospiti.

TERZO QUARTO - Avvio negativo di Biella: poche idee per battere la zona e poca energia per difendere sulla buona circolazione di palla degli avversari. Poi c'è un recupero, grazie a "BJ». Lombardi sigla il 51 a 50 al 25°, ma poi si chiude sul 55 a 59.

QUARTO QUARTO - Barcellona prova quindi ad allungare nel punteggio. Biella non splende ma resta attaccata alla partita. 59 a 64 dopo due minuti e qualche secondo. Infante fa 2 +1 e sigla il 62 a 67 al 27°. "BJ" segna il 65 a 69 dieci secondi dopo. L'Angelico usa muscoli, centimetri e grinta per ribaltare la situazione. Lombardi prende un ottimo rimbalzo in attacco e riporta Biella sul -2: 67-69 a 5' e 3» dalla fine. Barcellona pare sgretolarsi sul più bello, soprattutto quando Garri prende un fallo tecnico per proteste. Il finale è all'insegna dell'equilibrio. Laquintana fa 2+1 e ritpora l'Angelico avanti: 70-69 a – 3' 07». Tutta l'Angelico cerca sempre e solo "BJ", che non sempre però fa canestro. Garri è decisivo nei tiri liberi finali. "BJ" fa un miracolo da tre punti usando il tabellone, imponendo un 75 a 76 a 17» e 81 centesimi che illude i tifosi. Ma è un illusione. E alla fine Maresca chiude e impone la vittoria dei siciliani.

BIELLA-BARCELLONA 76-79  (23-18, 39-40, 55-59)

ANGELICO BIELLA: Laquintana 11 (2/5, 2/4), De Vico 2 (1/2, 0/2), Lombardi 8 (4/4, 0/1), Raymond 20 (4/9, 3/10), Chillo 9 (3/3, 1/1); Johnson 6 (3/4, 0/3), Infante 9 (1/3, 2/2), Berti 9 (3/3, 1/3), Danna 0 (0/1 da tre), Marzaioli 2 (1/1, 0/1).  All.: Corbani.

ORANGE MOON BARCELLONA: Spizzichini 10 (3/4, 1/1), Maresca 8 (3/5, 0/1), Shepherd 19 (5/6, 3/3), Da Ros 8 (3/10, 0/4), Garri 18 (6/8); Marchetti 13 (2/4, 2/4), Fiorito 3 (1/2 da tre). N.e.: Varotta, Leonzio, Pettineo. All.: Perdichizzi.

ARBITRI: Ursi, Bianchini, Bongiorni.

NOTE - T.l.:  Bie 5/9, Bar 14/18 . Rimb.: Bie 31 (9 Raymond), Bar 24 (7 Garri). Ass.: Bie 14 (5 Raymond), Bar 10 (3 Da Ros). Progr.: 5’ 10-14, 15’ 35-29, 25’ 51-50, 35’  67-69. F.Tec.: Garri al 35’ (67-69). Spet.: 2842.