Aosta | Cronaca

Rossi di Confindustria, sì a un Governo di transizione

Leader dei giovani imprenditori su nuova legge elettorale, riforme, poi voto

AOSTA – «Se il governo di transizione per arrivare a nuove elezioni si fonda su un accordo chiaro, preciso, su alcuni punti per migliorare il nostro paese siamo d'accordo. Altrimenti non vale la pena». Così il presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria, Alessio Rossi, commenta all'ANSA la proposta del ministro uscente Carlo Calenda.

«Quello che chiediamo noi, almeno, è che abbiano una serie di punti che vengano condivisi per poi andare avanti in maniera spedita, cambiare la legge elettorale, migliorare qualcosa delle ottime riforme fatte in questo paese e poi tornare al voto», spiega ad Aosta, a margine di un incontro con i giovani industriali valdostani.