4 dicembre 2016
Aggiornato 13:00
> <
RSS
31/07/2014 08:37

Il riscladamento globale è responsabile di tutto

Nonostante il riscaldamento in atto è probabile che si verifichino anche ondate di freddo estremo più numerose che in passato. In un altro studio pubblicato su Nature si sostiene che la glaciazione in Antartide è stata causata dalla diminuzione di CO2 atmosferico.

25/07/2014 14:09

Usare al 100% energie rinnovabili: la California può farlo entro il 2050

Un futuro dove le fonti green creino un ambiente salutare, generino lavoro e stabilizzino il mercato energetico. E' quello immaginato per lo Stato americano da una ricerca della Stanford University

25/07/2014 11:48

Già oggi potremmo sfamare 3 miliardi di persone in più

Secondo uno studio dell'University of Minnesota l'attuale produzione di cibo sarebbe sufficiente - se correttamente sfruttata - a nutrire quasi la metà del pianeta riducendo anche l'impatto ambientale.

09/06/2014 12:43

Foreste, funghi e termiti (e non il clima) fattori dominanti nella decomposizione del legno

Secondo uno studio dell Università della Florida, organismi quali funghi e termiti hanno un ruolo più importante. Come spiega il sito di Science Daily, secondo lo studio fattori locali - quali appunto la presenza più o meno abbondante di organismi - sono responsabili dei tre quarti della variazione riscontrata nei tassi di decomposizione del legno, contro un quarto dovuto alla temperatura.

03/06/2014 12:04

L'ingegneria climatica non offre soluzioni di sicura efficacia

Tuttavia, come riporta il sito di Science Daily, alcune soluzioni ingegneristiche sono promettenti e dovrebbero essere sfruttate per aiutare a ridurre la quantità di emissioni.

28/05/2014 15:42

Dalla paglia di colza biocombustibili di seconda generazione

Come spiega il sito di Science Daily, il britannico Institute of Food Research ha avviato una sperimentazione nel tentativo di trovare un metodo industriale efficiente e a basso costo che faciliti la trasformazione.

30/12/2013 18:30

Ecco come i batteri «persistenti» riescono a resistere agli antibiotici

I batteri persistenti non sono propriamente resistenti agli antibiotici: piuttosto, entrano in una fase latente per poi risvegliarsi una volta terminata la terapia e riprendere la loro attività

> <