> <
RSS
17/01/2015 19:00

Mini-petrolio: «concorrenza sleale» verso le energie rinnovabili?

foto della notizia

Con il barile così basso, c'è ancora qualcuno disposto a investire a caro prezzo nelle energie rinnovabili? Secondo il vicepresidente di Legambiente Edoardo Zanchini, non c'è ragione di preoccuparsi: le fonti rinnovabili continuano a convenire sotto molti aspetti rispetto al petrolio, e gli investimenti non diminuiranno, almeno in Europa. Più a rischio, però, i Paesi produttori di oro nero

14/01/2015 13:30

Petrolio low cost? L'ENI rifà i conti, ma senza fretta

foto della notizia

L'oro nero sfonda il tetto dei 45 dollari, target che l'a.d. di Eni Claudio Descalzi, circa un mese fa, aveva indicato come breakeven di profittabilità dell'azienda. Ma il colosso rimane fiducioso: niente allarmismi, solo la necessità di rimodulare il piano dei costi e degli investimenti. Aspettando che la fase congiunturale si estingua e i prezzi tornino a salire

13/01/2015 13:02

Nessuna data per la pace in Ucraina

foto della notizia

Il vertice «normanno» fra i ministri degli esteri di Berlino, Parigi, Kiev e Mosca, che si è tenuto ieri nella capitale tedesca, ha portato a un nulla di fatto. Avrebbe dovuto aprire la strada alla firma di un nuovo cessate il fuoco, da siglare ad Astana il 15 gennaio. Intanto l'economia russa continua a soffrire a causa delle sanzioni internazionali e della caduta del prezzo del petrolio

09/01/2015 13:00

Effetto Draghi sulle Borse europee

foto della notizia

Ieri i listini del Vecchio continente hanno chiuso le contrattazioni all'insegna dei guadagni con Milano che ha terminato la giornata con un + 3,7%. Dietro questa euforia le parole del governatore della Bce: «Il Consiglio è unanime nella sua determinazione ad utilizzare strumenti non convenzionali come l'acquisto di una serie di asset, tra i quali i titoli di Stato»

07/01/2015 19:10

Solo Padoan non vede il pericolo Grecia

foto della notizia

L’egoismo della Merkel, preoccupata solo del proprio attivo commerciale, spinge i paesi in difficoltà a ricercare la soluzione dei propri problemi in imprese politiche dall’esito imprevedibile. Dall’esito delle elezioni ad Atene possiamo aspettarci due alternative, ambedue negative: o accollarci altri esborsi per coprire il debito greco o subire gli effetti di una destabilizzazio

31/12/2014 10:37

Benzina: nessuno scatto delle accise a gennaio

foto della notizia

Il ministero dell'Economia e delle Finanze conferma che dal primo dell'anno non si applicheranno gli aumenti delle tasse sui carburanti previste dalla clausola di salvaguardia inserita nel decreto Imu nel novembre 2013. Sul piede di guerra gli autotrasportatori, che si preparano a dare battaglia sugli incrementi delle tariffe autostradali

16/12/2014 12:08

Tensione a Mosca per borsa e rublo

foto della notizia

Il rublo ha ripreso la sua corsa al ribasso dopo il temporaneo sollievo offerto dal maxi rialzo dei tassi deciso in notata dalla Banca centrale russa, che ha aumentato il saggio di riferimento al 17% dal 10,5%. Intanto anche l'indice in dollari della borsa di Mosca è tornato a scendere.

15/12/2014 18:57 Video

L'Opec non si spiega il calo del prezzo del petrolio

foto della notizia

Abdalla Salem el-Badri, segretario generale dell'Organizzazione: «Stiamo cercando di capire quali siano le ragioni che hanno creato le condizioni per questa drastica caduta dei prezzi. Analizzando forniture, domanda e scorte si comprende che tutto ciò non basta a giustificare un ribasso che da giugno tocca quasi il 50%»

03/12/2014 13:23

Putin firma finanziaria a «budget ridotto»

foto della notizia

L'economia della Russia si dimostra sempre più debole. Il rublo, ai minimi storici, ha segnato questa mattina un nuovo record negativo, con il dollaro che ormai sfiora i 55 rubli e il cambio ufficiale dell'euro che sta scivolando a 68 rubli. Il barile non garantisce più ampi margini di guadagno: è quindi corsa al taglio dei costi.

01/12/2014 16:23

Petrolio, tutti contro tutti

foto della notizia

Secondo ripetute ricostruzioni di stampa, i Paesi si sono lacerati in una guerra reciproca in difesa delle rispettive quote. In particolare l'Arabia Saudita, primo produttore globale, si sarebbe rifiutata di perdere qualsivoglia percentuale a favore di paesi come l'Iran.

28/11/2014 16:46 Video

La linea di Mosca non passa all'OPEC e il rublo affossa

foto della notizia

La valuta russa precipita ai nuovi minimi in corso di seduta dopo la decisione dell'Organizzazione dei produttori di petrolio di mantenere invariato il tetto sulla produzione di greggio. La divisa russa ha perso un altro 1,55%, arrivando a quota 49,33 per dollaro, 45 minuti dopo l'apertura degli scambi.

27/11/2014 13:17

I produttori litigano, il petrolio scende

foto della notizia

Il ministro del petrolio del Kuwait riferisce il mancato accordo su una riduzione dell'offerta in risposta alle recenti cadute della quotazioni. Nel frattempo, i titoli cadono a precipizio, mentre continua la guerra intestina tra i produttori, combattuta a colpi di ribassi dei prezzi: oggi, nuovo minimo pluriennale a 70 dollari

26/11/2014 19:06

Petrolio, la «guerra» è sulle quote di mercato

foto della notizia

Solitamente il cartello dei produttori reagisce ai cali marcati dei prezzi aggiustando l'offerta, con strette ai rubinetti che evitano un eccessivo affossarsi delle quotazioni. Tuttavia da mesi, secondo numerose ricostruzioni di stampa, gli Stati Opec sono in lotta tra loro stessi per difendere le rispettive quote di mercato.

> <

Ultime notizie

Leggi tutte

I più visti

» Top 50