18 aprile 2015
Aggiornato 09:00
> <
RSS
17/04/2015 06:17

La crisi russo-ucraina prostra l'economia di un'intera regione

foto della notizia

La guerra ha ucciso 6000 persone, ma ha mietuto altre vittime: le economie dell'intera regione ex sovietica. Non solo la Russia, prostrata dalle sanzioni, dall'embargo, dal crollo del prezzo del petrolio e dall'inflazione, e nemmeno solo l'Ucraina, strozzata dalla crisi: a risentirne, anche Moldova e Georgia, con effetti potenzialmente devastanti.

16/04/2015 15:00

Petrolio: cresce sia la domanda che l'offerta

foto della notizia

L'Agenzia internazionale per l'energia ha rivisto al rialzo le sue stime sulla crescita della richiesta di greggio nel mondo per il 2015 a 93,6 milioni di barili al giorno (+1,1 milioni di barili al giorno). A marzo, ha sottolineato l'Aie, ci sono state «forniture nettamente superiori da Arabia saudita, Libia e Iraq».

16/04/2015 11:54

Il rublo rimonta

foto della notizia

Per la prima volta da novembre, il dollaro scende sotto 50 rubli. La valuta russa ha guadagnato il 40% dall'inizio di marzo. Secondo l'analisi di Londra Capital Economics, la ripresa del rublo sarebbe dovuta alla stabilizzazione del petrolio, che avrebbe calmato il senso di panico relativo all'economia russa, e all'allentamento delle tensioni in Ucraina.

15/04/2015 15:53

Ecoreati: la discussione sull'airgun è ancora aperta

foto della notizia

L'articolo del ddl che vieta la tecnica di esplorazione dei fondali sottomarini per scovare idrocarburi, potrebbe far slittare l'approvazione della legge attesa in Aula della Camera il 27 aprile. Forza Italia, Scelta civica e Nuovo centrodestra hanno presentato 18 emendamenti al testo, per chiedere fra le altre cose che venga rimosso il divieto.

13/04/2015 17:06

Il Rublo si apprezza e Putin ci rimette

foto della notizia

Il problema vero per la Russia di Vladimir Putin non è il rublo debole, ma il rublo troppo forte. Per molte ragioni. In primis il petrolio. Il livello del rublo attuale rappresenta un disagio per il bilancio, considerando che sui proventi in dollari dal barile le compagnie petrolifere russe pagano le tasse in rubli.

03/04/2015 15:00

ENI conferma: vuole Cao al vertice di Saipem

foto della notizia

Il cda del Cane a sei zampe ha deliberato di proporre: Paolo Andrea Colombo, Maria Elena Cappello, Francesco Antonio Ferrucci, Flavia Mazzarella, Stefano Siragusa e Stefano Cao quali ad. Quest'ultimo ha spiegato: è «il candidato in possesso delle competenze professionali specifiche per la nomina come amministratore delegato della società». Il nome era circolato già a metà marzo

03/04/2015 13:27

Zaia: bene la decisione del Mise di limitare le trivellazioni in Alto Adriatico

foto della notizia

Il presidente de Veneto: «Speriamo non sia una promessa da marinaio, dopo mesi, anche il governo è finalmente sceso in campo accanto a chi, come me, da tempo si preoccupa di salvaguardare il futuro del territorio da possibili danni causati dal rischio inquinamento e subsidenza». Intanto non è chiaro se la Croazia terrà il referendum popolare sulle attività estrattive offshore

03/04/2015 12:25

Mosca corteggia Baghdad, fra interessi petrolio e lotta a Isis

foto della notizia

L'Iraq ha riserve petrolifere enormi, che nella regione sono seconde solo a quelle dell'Arabia Saudita e leggermente superiori a quelle degli Emirati, del Kuwait e dell'Iran. Tuttavia tali riserve sono sottoesplorate. La maggior parte delle sue esportazioni sono dirette agli Stati Uniti e alle raffinerie asiatiche.

01/04/2015 11:57

ENI: nuova produzione negli USA. Aggiudicate esplorazioni in Myanmar, via a quelle in Vietnam

foto della notizia

Dopo il «buco nell'acqua» a Cipro, il Cane a sei zampe si aspetta di incrementare la propria produzione negli Stati uniti del 16%, grazie allo sfruttamento del campo di Hadrian South. Intanto l'azienda guidata da Descalzi ha siglato i production sharing contract per due blocchi nell'ex Birmania e ha iniziato i sondaggi sismici in 3D per quello vietnamita offshore 120

31/03/2015 12:47

Clean Sea: il primo sottomarino robotizzato per il mondo oil&gas

foto della notizia

Questo veicolo sottomarino autonomo, sviluppato da Eni Tecnomare, viaggia nelle profondità degli abissi senza equipaggio ed è privo di qualsiasi collegamento fisico con la superficie. E' in grado di svolgere compiti prestabiliti e di modificare i propri comportamenti in tempo reale, sulla base dei dati che acquisiscono dall'ambiente circostante.

31/03/2015 07:00

Innovazione tecnologica in casa ENI: cos'è e-splora

foto della notizia

Le tubature petrolifere vanno monitorati e manutenuti e queste delicate operazioni, chiamate in gergo «pigging», possono presentare diversi inconvenienti fino alla rottura delle condutture e al rilascio nell'ambiente di idrocarburi. Per limitare al massimo questi inconvenienti Matteo Cocuzza, del Politecnico di Torino, ha sviluppato un sistema a basso rischio per la valutazione delle condotte

27/03/2015 21:00

Vicari: norma su airgun va cambiata

foto della notizia

«Avremo regole più stringenti di quanto chiede l'Europa», ha detto la sottosegretaria allo Sviluppo economico. «Consentiranno l'uso delle tecnologie offshore di ricerca e prospezione». Intanto Cosimo Latronico, deputato di Forza Italia, ha interrogato il ministero dell'Ambiente sulle trivellazioni nel mar Ionio in particolare sulla tecnica della sismica a riflessione per esplorare i fondali marini

27/03/2015 07:00

Pellegrino (Sel): in Italia scienziati vogliono l'airgun, negli Usa chiedono di vietarlo

foto della notizia

La deputata di Sinistra ecologia e libertà è prima firmataria di un'interrogazione al ministero dell'Ambiente, per sapere «quali siano le valutazioni del Governo in merito all'utilizzo della tecnica dell`air gun, volta a consentire le ispezioni dei fondali marini per la coltivazione di idrocarburi». La parlamentare ha fatto notare come il dibattito scientifico sia acceso sull'argomento

26/03/2015 07:00

Offshore Mediterranean Conference & Exhibition: le prospettive per l'Europa nel medio termine

foto della notizia

A Ravenna la principale vetrina dell'Oil & Gas nel bacino del Mediterraneo. Giuseppe Tannoia, direttore Regione Europa di Eni ha parlato del prezzo del petrolio, che tornerà a crescere se aumenterà la domanda grazie alla ripresa economica e se le imprese ridurranno gli investimenti, e di gas. Sul punto ha ricordato le grandi potenzialità da sfruttare in Ue e in particolare in Italia.

23/03/2015 15:03

Galletti: «Approvare dl ecoreati senza modifiche», ma cambiarlo subito dopo sull'airgun

foto della notizia

Il ministro dell'Ambiente: «Sono per l'approvazione del disegno di legge» immediato e così com'è. «Ma, su alcune norme comprese, quelle sulle trivellazioni sottomarine, se sono da rivedere, ci sarà la disponibilità del governo a farlo». 9 istituti di ricerca contro il divieto perché blocca la scienza, ma gli ambientalisti replicano: «Vietato solo per la coltivazione di idrocarburi».

23/03/2015 07:00

USA: regole più severe per il fracking

foto della notizia

Le nuove norme fissano standard ambientali più stringenti per la tecnica di estrazione del petrolio con la fratturazione idraulica. Intanto sulla stampa continua la campagna allarmista nei confronti dello shale oil, ma il raffronto con la crisi dei subprime non regge.

19/03/2015 21:00

Saipem entra nel mercato cinese

foto della notizia

La controllata ENI è tornata a brillare a Piazza Affari. Il titolo è stato spinto fra i più brillanti della Borsa italiana dall'annuncio della creazione di una joint venture con il colosso cinese PetroChina. Intanto ieri la Consob ha comunicato che Dodge & Cox ha raddoppiato la propria partecipazione al 10,4%, diventando il secondo azionista.

19/03/2015 15:00

Amnesty: Shell ed ENI stanno continuando a inquinare la Nigeria

foto della notizia

La Ong ha denunciato che leggendo i dati forniti dalle due compagnie petrolifere «anche nel 2014 sono proseguite le fuoriuscite di petrolio nel Delta del fiume Niger». I due colossi energetici hanno ammesso un totale di oltre 550 perdite. Per contrasto, «in tutto il continente europeo dal 1971 al 2011 sono state registrate solo 10» casi del genere all'anno.

18/03/2015 15:00

Renzi: sull'energia l'Ue punti all'Africa

foto della notizia

«La posizione dell'Italia dovrà essere molto forte sulla necessità d'insistere a proposito del rafforzamento della sicurezza, e d'inserire in questo ragionamento la rinnovata centralità africana e del rapporto con il Mediterraneo», ha detto il premier al Senato in vista del Consiglio europeo del 19 e 20 marzo. Importiamo dal Continente nero il 7,8% del carbone, il 29% del gas e il 20% del petrolio

17/03/2015 14:05

Il governo cederà quote di ENI, anzi no

foto della notizia

«La risposta riportata dalle agenzie di stampa sulla eventuale cessione di una quota risente in realtà di un misunderstanding: intendevo infatti riferirmi alla messa sul mercato già realizzata di una quota Enel», ha dichiarato il viceministro dello Sviluppo economico, Claudio De Vincenti.

13/03/2015 17:24

ENI presenta il piano 2015-2018

foto della notizia

Il Cane a sei zampe darà ai propri azionisti un dividendo di 80 centesimi per azione, rispetto alla cedola di 1,12 euro pagata quest'anno. Dismissioni per 8 miliardi. Saranno cedute Galp e Snam. Taglio agli investimenti del 17%.

12/03/2015 21:03

A Ravenna la Offshore Mediterranean Conference & Exhibition

foto della notizia

Tra il 25-27 marzo la città emiliana ospiterà l'appuntamento più importante del settore oil&gas. Il sottosegretario del Mise Vicari ha annunciato che il governo presenterà il decreto per il recepimento della direttiva Ue sulla sicurezza delle operazioni petrolifere in mare. L'esponente del Ncd inoltre ha auspicato che nel dl ecoreati scompaia la punibilità per l'air gun.

> <