3 agosto 2015
Aggiornato 15:00

> <
RSS
28/07/2015 15:30

Grecia, nuovo battibecco Ue-Varoufakis

foto della notizia

Il portavoce della Commissione europea ha voluto smentire le affermazioni dell'ex Ministro Varoufakis, secondo cui la ex Troika avrebbe il controllo dell'equivalente dell'Agenzia delle entrate ellenica. Nonostante il battibecco, la Commissione fa sapere che i negoziati con i greci procedono in modo fluido

27/07/2015 15:30

Varoufakis rivela: avevamo un «piano B»

foto della notizia

L'ex ministro delle Finanze della Grecia ha ammesso l'esistenza di un piano di emergenza e di un gruppo di lavoro ad hoc, guidato dall'economista James Galbraith. Tuttavia, con un post dal suo blog, l'ex ministro ha seccamente smentito che vi sia stata qualsivoglia sottrazione di codici fiscali. Intanto le trattative sul nuovo piano di aiuti sono iniziate.

23/07/2015 18:03

La Troika torna ad Atene, forse

foto della notizia

«Non abbiamo ancora comprato i biglietti», ha spiegato una fonte europea, precisando comunque che a breve i tecnici di Commissione europea, BCE e FMI si ripresenteranno nella capitale ellenica dalla quale mancano da mesi. Con un nuovo nome «le istituzioni», invece dell'odiato termine «Troika».

18/07/2015 15:13

Ad Atene in arrivo gli aiuti dall'Europa per pagare la BCE

foto della notizia

Il prestito ponte verrà versato lunedì e si aggiunge ai 900 milioni di euro extra elargiti dalla Bce sui finanziamenti di emergenza «Ela» alle banche greche. Soprattutto, il varo di questo finanziamento emergenziale consentirà alla Grecia di onorare 3,5 miliardi di titoli di Stato in scadenza lunedì detenuti proprio dalla BCE

17/07/2015 06:00

Altro che Grecia, è la Germania che dovrebbe uscire dall’euro

foto della notizia

Siamo abituati a pensare all'Europa come divisa in due: i «virtuosi» e gli «spendaccioni». In realtà, più che la Grecia, a violare le regole del «condominio europeo» è la Germania, il cui surplus commerciale è da anni ben oltre il limite sancito dai regolamenti. Altro che locomotiva d'Europa: Berlino è il peso che la fa affondare

13/07/2015 00:25

Schaeuble: l'euro non è più «irreversibile»

foto della notizia

Il Ministro delle Finanze tedesco ha colpito durissimo. Ha sferrato il suo attacco contro la richiesta della Grecia per un nuovo piano di aiuti. E ha finito per lasciare profonde cicatrici non solo sull'orgoglio ellenico, ma anche all'intero edificio dell'Unione valutaria.

12/07/2015 22:34

Grecia, la vendetta dei falchi

foto della notizia

Ipotesi Grexit, ritorno Troika e 3 giorni per approvare tutto. La bozza di documento sfornata dai ministri delle Finanze - e girata al vertice dei capi di Stato e di governo, dopo che a livello di ministri non si è riusciti a chiudere un accordo completo - mostra quanto sia pesante il sovrapprezzo che Atene deve pagare per la sua recente rottura.

11/07/2015 23:06

Documento tedesco: ipotesi Grexit per 5 anni

foto della notizia

I falchi del governo tedesco guidati dal ministro delle Finanze Wolfang Schaeuble continuano a non fidarsi del presidente greco Alexis Tsipras e durante la riunione dell'Ecofin hanno proposto di sospendere temporaneamente la Grecia dall'Eurogruppo per permettere ad Atene di ristrutturare il proprio debito. L'indiscrezione è stata diffusa dal quotidiano tedesco Frankfurter Allgemeine.

07/07/2015 15:48

La fine da eroe di Varoufakis. Chapeau...

foto della notizia

Una carriera costellata da colpi di teatro: come l'accusa, alla vigilia del voto, all'Europa di fare del «terrorismo». L'ultimo non ce lo aspettavamo: l'uscita di scena dopo la vittoria per non intralciare le trattative. Un ministro che, dall'inizio alla fine, ha rotto tutti i cliché

06/07/2015 18:34

Il No della Grecia schiaccia i mercati

foto della notizia

La vittoria del no al referendum ha innescato un'ondata di vendite sulle borse che hanno penalizzato soprattutto i cosiddetti paesi periferici dell'euro. Milano maglia nera con un tonfo del 4%, Lisbona in calo del 3,75% e Madrid che lascia sul terreno il 2,25%.

06/07/2015 15:08

Il debito parla greco, ma anche italiano

foto della notizia

Quella di Atene sarà una svolta per il destino del debito pubblico di molti paesi, prima di tutti l’Italia. I detentori della finanza internazionale sono chiamati decidere se deve essere eterno o se, con il tempo, l’ammontare degli interessi corrisposti possono andare a deduzione di una parte di esso. E’ quel 30 per cento di sconto Tsipras

> <