30 marzo 2015
Aggiornato 00:00
> <
RSS
25/03/2015 19:07

Brunetta: "La perdita di Monti con Morgan Stanley è stata di 2,6 mld. Chi paga?"

foto della notizia

Lunedì 23 marzo scorso, Renato Brunetta, capogruppo alla Camera dei Deputati di Forza Italia, ha presentato al Ministro dell'Economia e delle Finanze un'interpellanza urgente per far luce su quanto accadde nel 2011. Ricordate quando le agenzie di rating declassarono all'improvviso la loro valutazione sul debito pubblico italiano? Fu uno tsunami dalle gigantesche conseguenze politiche ed economiche

19/03/2015 21:00

Saipem entra nel mercato cinese

foto della notizia

La controllata ENI è tornata a brillare a Piazza Affari. Il titolo è stato spinto fra i più brillanti della Borsa italiana dall'annuncio della creazione di una joint venture con il colosso cinese PetroChina. Intanto ieri la Consob ha comunicato che Dodge & Cox ha raddoppiato la propria partecipazione al 10,4%, diventando il secondo azionista.

19/03/2015 13:09

Senza una politica economica i soldi di Draghi sono inutili

foto della notizia

Quel che è successo ieri sui mercati internazionali non va minimamente sottovalutato. Si è trattato di uno scossone che già oggi sembra essere rientrato. Ma la misura del sommovimento è stato tale da alimentare le più grandi preoccupazioni. Non tanto per quanto è successo, vista la sproporzione tra l’azione iniziale e la reazione. Ma per quanto potrà avvenire nell’immediato futuro.

18/03/2015 20:20

Draghi e Tremonti: il ritorno dei duellanti

foto della notizia

L'ex ministro dell'Economia italiana Giulio Tremonti e il presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi, a distanza e in circostanze del tutto diverse, hanno provato ad illustrare quale potrebbe essere la strada da seguire per salvare l'Europa, uscire dalla crisi e rilanciare la politica.

17/03/2015 13:06

L'Europa strizza l'occhio a Pechino

foto della notizia

L'influenza politico-economica della Cina si sta rafforzando nel contesto internazionale. Non solo perché le borse asiatiche attirano sempre più capitali, ma anche perché i paesi europei - in barba agli USA - cominciano a guardare a Est. Dopo la Gran Bretagna, anche l'Italia è entrata nell'Aiib: e Germania e Francia si apprestano a fare altrettanto.

17/03/2015 05:43

I tassi troppo bassi spaventano la Germania

foto della notizia

Secondo Mario Monti il governo di Alexis Tsipras deve assumersi la responsabilità degli errori del passato, e riconoscere che la colpa della crisi greca è della Grecia stessa. Anche gli altri paesi membri, però, hanno concorso a questo status quo: in primis la Germania, che oggi trema di fronte al pericolo di veder fallire il 43% delle sue compagnie assicurative.

16/03/2015 09:56

Milan, ora c’è il dossier che dà il via alla cessione

foto della notizia

Svelati i segreti del documento presentato dalla Fininvest e redatto dalla banca d’affari Lazard. Si tratta di 14 pagine inviate ad almeno una decina di potenziali investitori, tra cui Taechaubol, Wang Jianlin e perfino un gruppo americano. Il problema è la valutazione del Milan, 1 miliardo di euro per chi vende, la metà per il mercato.

14/03/2015 16:27

Borghi: QE utile, ma con il trucco: si chiama «rischio»

foto della notizia

Nella polemica tra Mario Draghi e Jens Weidmann, con il primo sostenitore e il secondo detrattore del quantitative easing, interviene Claudio Borghi, spiegando, al DiariodelWeb, che cosa effettivamente sta accadendo. L'operazione «simula» una garanzia che fa abbassare lo spread e i tassi di interesse, ma il trucco c'è: le garanzie le detiene la Bce, il rischio è in gran parte degli Stati.

13/03/2015 17:24

ENI presenta il piano 2015-2018

foto della notizia

Il Cane a sei zampe darà ai propri azionisti un dividendo di 80 centesimi per azione, rispetto alla cedola di 1,12 euro pagata quest'anno. Dismissioni per 8 miliardi. Saranno cedute Galp e Snam. Taglio agli investimenti del 17%.

13/03/2015 13:05

Cessione Milan, ecco i partner di Mr. Bee

foto della notizia

Iniziano a trapelare le prime indiscrezioni sui nomi dei potenziali soci di Bee Taechaubol nella scalata alla società di Silvio Berlusconi. Il primo è quello di Nelio Lucas, gestore del fondo di investimento Doyen Sports, già visto con Galliani in più di una circostanza. Sempre viva la pista che porta al cinese Mr. Pink ma ora spuntano anche gli americani.

06/03/2015 06:18

Villarosa: «Che si nasconde dietro il dl Banche che trasforma le Popolari in Spa?»

foto della notizia

Martedì sono iniziate le votazioni sugli emendamenti al decreto sulle banche popolari nelle commissioni Finanza e Attività produttive della Camera. A commentare il processo che vedrebbe le Banche Popolari trasformate in Spa è il deputato M5s Alessio Villarosa: «Le banche popolari non funzionano, ma invece di risolvere i problemi si parla di cancellazione delle stesse».

05/03/2015 05:00

Pesco: «Le banche devono finire di privilegiare gli amici degli amici»

foto della notizia

Il deputato 5Stelle Daniele Pesco spiega al DiariodelWeb.it i tanti motivi delle degenerazioni del sistema creditizio a cui i fatti di cronaca ci hanno abituato: dal fenomeno dei fidi facili, alle speculazioni. Situazione favorita da leggi poco severe, assenza di una riforma della prescrizione, vigilanza inefficace e condizioni poco favorevoli all'immediato intervento della Magistratura.

04/03/2015 09:34

Cessione «accelerata» quote ENEL per 2,2 miliardi di euro. Perché?

foto della notizia

Dorina Bianchi (Ap) ha portato all'attenzione della Camera la recente cessione di quote Enel decisa dal MEF, avvenuta mediante una procedura con cui vengono vendute ad investitori istituzionali quote societarie rilevanti, con operazioni molto celeri, svincolate dalla necessità di pubblicità e a prezzi scontati. Cosa che ha già provocato un ribasso azionario di Enel sui mercati.

03/03/2015 21:45

Borghi: Banche da salvare? Per l'Europa, a spese dei risparmiatori

foto della notizia

Claudio Borghi commenta il fallimento pilotato della Heta Asset Resolution, bad bank austriaca. A rimetterci questa volta, grazie al sistema di bail-in introdotto da regole europee, sono i correntisti. Se tale sistema diverrà generalizzato, spiega Borghi, a pagarne le conseguenze saranno le banche dei Paesi più fragili, e i rispettivi risparmiatori. E le banche non saranno più sicure

02/03/2015 19:00

Busin: le banche popolari fuzionano. Renzi pensa ad altro

foto della notizia

Via libera, in queste ore, alla discussione dei circa 700 emendamenti proposti per attenuare l'effetto della riforma sulle banche popolari. Filippo Busin (LN) si dice critico sulla forma (decreto) e sulla sostanza della riforma, che, sostiene, smantellerà la missione di sostegno e vicinanza al territorio delle banche popolari, e aprirà la strada a speculazioni e fondi di investimento stranieri.

28/02/2015 14:42

«Il Cardinale Pell non ha una cappa magna»

foto della notizia

Così una dichiarazione della Segreteria per l'Economia, neonato super-dicastero vaticano delle finanze affidato da Jorge mario Bergoglio al cardinale australiano George Pell, dopo le inchieste pubblicate ieri dall'Espresso con copertina «Santa Romana Spesa».

27/02/2015 09:40

Effetto Draghi, spread intorno ai 100 punti

foto della notizia

Dopo giorni di discesa, questa mattina si tocca un nuovo minimo storico per lo spread Btp-Bund, che si attesta a 102,9. Le Borse europee beneficiano del Quantitative easing promesso da Mario Draghi per il prossimo mese. In rialzo l'oro nero, che si porta a 48,96 dollari, guadagnando l'1,6%.

23/02/2015 17:30

Accordo Italia-Svizzera, cade il segreto bancario

foto della notizia

Il protocollo, che prevedendo lo scambio di informazioni su richiesta ai fini fiscali secondo lo standard Ocse pone fine al segreto bancario, è stato firmato per l'Italia dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, e per la Svizzera dal Capo del Dipartimento federale delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf.

23/02/2015 17:30

Padoan: «Il sistema ha bisogno di una bad bank»

foto della notizia

Il Ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, ha rilanciato l'idea di una bad bank italiana, per alleggerire le nostre banche dal peso dei loro crediti deteriorati. Ma quali sono i rischi di un intervento del genere, e come dovrebbe concretizzarsi? L'esempio spagnolo non è facilmente replicabile in Italia.

23/02/2015 16:51

Nessuno vuole più comprare il nucleare francese

foto della notizia

Conti sempre più in rosso per la compagnia controllata per l'87% dal governo di Parigi. La società ha decuplicato le perdite, passando dal rosso di 500 milioni del 2013 ai 4,9 miliardi di euro odierni. Pesano i costi legati ai ritardi e alla svalutazioni per la realizzazione di alcuni impianti in Finlandia e la ristrutturazione di quelli in Patria

23/02/2015 14:37

Atene al lavoro con «ex Troika» su lista misure per Eurogruppo

foto della notizia

Il governo di Alexis Tsipras ha ancora tempo fino alla mezzanotte di oggi per inviare la lista, e la Commissione non prevede di emettere alcun comunicato quando giungerà il documento ufficiale, ma si limiterà a informarne l'Eurogruppo. Le «tre istituzioni» sono comunque «in contatto costante con le autorità greche».

21/02/2015 13:00

Padoan: «Hanno vinto tutti»

foto della notizia

Nonostante il muro-contro-muro tra Angela Merkel e Alexis Tsipras, la fiducia dei mercati finanziari non viene scalfita e su di essi regna il cauto ottimismo che la questione greca sarà presto solo un lontano ricordo. Possibile? Evidentemente sì, perché l'Europa - semplicemente - non può fare a meno della Grecia così come la Grecia dell'Europa.

18/02/2015 15:17

Cosa sta succedendo alle banche italiane?

foto della notizia

Sedici gli istituti di credito commissariati, incursioni della Guardia di Finanza, scandali politici che coinvolgono gli uomini (e le donne) cari a Renzi, accuse di insider trading e un decreto piuttosto ambiguo per riformare le popolari. Ecco l'identikit dello stato di salute delle nostre banche.

16/02/2015 23:59

Borghi: «Diciamo sì allo Stato in Mps, purchè ne esca il Pd»

foto della notizia

Per Claudio Borghi, vista la situazione emergenziale, non è scandaloso che lo Stato diventi azionista del Monte dei Paschi di Siena. E' scandaloso, piuttosto, «che chi ha causato il disastro, in quanto partito di governo, si troverà a nominare i nuovi membri del Cda». Intanto, le degenerazioni del settore creditizio si moltiplicano, e lo Stato, dopo le privatizzazioni, torna a farsi «banchiere».

11/02/2015 19:00

Germania: locomotiva o zavorra d'Europa?

foto della notizia

La Germania è un ombrello sicuro sotto cui parcheggiare il denaro. L'ennesima dimostrazione è arrivata nell'odierna asta di titoli di Stato biennali (Schatz) dove Berlino, a fronte di una domanda pari a 5 miliardi, ha collocato 4,029 miliardi pagando tassi negativi. Intanto, il surplus commerciale tedesco ha raggiunto un altro massimo storico.

08/02/2015 06:09

Visco apre alla «bad bank»

foto della notizia

Il governatore di Bankitalia tuttavia pone una serie di condizioni per realizzare lo strumento con l'intervento pubblico. Giudizi favorevoli alla bad bank dal mondo dei banchieri.

08/02/2015 05:21

Le «bad bank» in Europa, dalla Spagna all'Irlanda

foto della notizia

Dopo Irlanda, Spagna e Slovenia anche l'Italia potrebbe costituire una bad bank, uno strumento dove far confluite i crediti deteriorati. Il governatore di Bankitalia Ignazio Visco ha aperto a tale ipotesi ma a determinate condizioni e favorevoli a una bad bank di sistema anche alcuni tra i principali banchieri italiani.

06/02/2015 17:00

Guidesi: «Dietro il decreto sulle banche popolari si nascondono gli interessi di un Ministro caro a Renzi»

foto della notizia

Matteo Renzi ha annunciato di voler mettere la fiducia sul decreto delle banche popolari, ma la Lega Nord è fortemente contraria perché ritiene che il governo stia proteggendo gli interessi di pochi a spese di molti. Cosa si nasconde davvero dietro questo decreto? Ce lo spiega il leghista Guido Guidesi, che ha rilasciato un'intervista per DiariodelWeb.it.

> <

Ultime notizie

Leggi tutte

I più visti

» Top 50