6 marzo 2015
Aggiornato 08:00
> <
RSS
06/03/2015 06:18

Villarosa: «Che si nasconde dietro il dl Banche che trasforma le Popolari in Spa?»

foto della notizia

Martedì sono iniziate le votazioni sugli emendamenti al decreto sulle banche popolari nelle commissioni Finanza e Attività produttive della Camera. A commentare il processo che vedrebbe le Banche Popolari trasformate in Spa è il deputato M5s Alessio Villarosa: «Le banche popolari non funzionano, ma invece di risolvere i problemi si parla di cancellazione delle stesse».

05/03/2015 05:00

Pesco: «Le banche devono finire di privilegiare gli amici degli amici»

foto della notizia

Il deputato 5Stelle Daniele Pesco spiega al DiariodelWeb.it i tanti motivi delle degenerazioni del sistema creditizio a cui i fatti di cronaca ci hanno abituato: dal fenomeno dei fidi facili, alle speculazioni. Situazione favorita da leggi poco severe, assenza di una riforma della prescrizione, vigilanza inefficace e condizioni poco favorevoli all'immediato intervento della Magistratura.

04/03/2015 09:34

Cessione «accelerata» quote ENEL per 2,2 miliardi di euro. Perché?

foto della notizia

Dorina Bianchi (Ap) ha portato all'attenzione della Camera la recente cessione di quote Enel decisa dal MEF, avvenuta mediante una procedura con cui vengono vendute ad investitori istituzionali quote societarie rilevanti, con operazioni molto celeri, svincolate dalla necessità di pubblicità e a prezzi scontati. Cosa che ha già provocato un ribasso azionario di Enel sui mercati.

03/03/2015 21:45

Borghi: Banche da salvare? Per l'Europa, a spese dei risparmiatori

foto della notizia

Claudio Borghi commenta il fallimento pilotato della Heta Asset Resolution, bad bank austriaca. A rimetterci questa volta, grazie al sistema di bail-in introdotto da regole europee, sono i correntisti. Se tale sistema diverrà generalizzato, spiega Borghi, a pagarne le conseguenze saranno le banche dei Paesi più fragili, e i rispettivi risparmiatori. E le banche non saranno più sicure

02/03/2015 19:00

Busin: le banche popolari fuzionano. Renzi pensa ad altro

foto della notizia

Via libera, in queste ore, alla discussione dei circa 700 emendamenti proposti per attenuare l'effetto della riforma sulle banche popolari. Filippo Busin (LN) si dice critico sulla forma (decreto) e sulla sostanza della riforma, che, sostiene, smantellerà la missione di sostegno e vicinanza al territorio delle banche popolari, e aprirà la strada a speculazioni e fondi di investimento stranieri.

28/02/2015 14:42

«Il Cardinale Pell non ha una cappa magna»

foto della notizia

Così una dichiarazione della Segreteria per l'Economia, neonato super-dicastero vaticano delle finanze affidato da Jorge mario Bergoglio al cardinale australiano George Pell, dopo le inchieste pubblicate ieri dall'Espresso con copertina «Santa Romana Spesa».

27/02/2015 09:40

Effetto Draghi, spread intorno ai 100 punti

foto della notizia

Dopo giorni di discesa, questa mattina si tocca un nuovo minimo storico per lo spread Btp-Bund, che si attesta a 102,9. Le Borse europee beneficiano del Quantitative easing promesso da Mario Draghi per il prossimo mese. In rialzo l'oro nero, che si porta a 48,96 dollari, guadagnando l'1,6%.

23/02/2015 17:30

Accordo Italia-Svizzera, cade il segreto bancario

foto della notizia

Il protocollo, che prevedendo lo scambio di informazioni su richiesta ai fini fiscali secondo lo standard Ocse pone fine al segreto bancario, è stato firmato per l'Italia dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, e per la Svizzera dal Capo del Dipartimento federale delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf.

23/02/2015 17:30

Padoan: «Il sistema ha bisogno di una bad bank»

foto della notizia

Il Ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, ha rilanciato l'idea di una bad bank italiana, per alleggerire le nostre banche dal peso dei loro crediti deteriorati. Ma quali sono i rischi di un intervento del genere, e come dovrebbe concretizzarsi? L'esempio spagnolo non è facilmente replicabile in Italia.

23/02/2015 16:51

Nessuno vuole più comprare il nucleare francese

foto della notizia

Conti sempre più in rosso per la compagnia controllata per l'87% dal governo di Parigi. La società ha decuplicato le perdite, passando dal rosso di 500 milioni del 2013 ai 4,9 miliardi di euro odierni. Pesano i costi legati ai ritardi e alla svalutazioni per la realizzazione di alcuni impianti in Finlandia e la ristrutturazione di quelli in Patria

23/02/2015 14:37

Atene al lavoro con «ex Troika» su lista misure per Eurogruppo

foto della notizia

Il governo di Alexis Tsipras ha ancora tempo fino alla mezzanotte di oggi per inviare la lista, e la Commissione non prevede di emettere alcun comunicato quando giungerà il documento ufficiale, ma si limiterà a informarne l'Eurogruppo. Le «tre istituzioni» sono comunque «in contatto costante con le autorità greche».

21/02/2015 13:00

Padoan: «Hanno vinto tutti»

foto della notizia

Nonostante il muro-contro-muro tra Angela Merkel e Alexis Tsipras, la fiducia dei mercati finanziari non viene scalfita e su di essi regna il cauto ottimismo che la questione greca sarà presto solo un lontano ricordo. Possibile? Evidentemente sì, perché l'Europa - semplicemente - non può fare a meno della Grecia così come la Grecia dell'Europa.

18/02/2015 15:17

Cosa sta succedendo alle banche italiane?

foto della notizia

Sedici gli istituti di credito commissariati, incursioni della Guardia di Finanza, scandali politici che coinvolgono gli uomini (e le donne) cari a Renzi, accuse di insider trading e un decreto piuttosto ambiguo per riformare le popolari. Ecco l'identikit dello stato di salute delle nostre banche.

16/02/2015 23:59

Borghi: «Diciamo sì allo Stato in Mps, purchè ne esca il Pd»

foto della notizia

Per Claudio Borghi, vista la situazione emergenziale, non è scandaloso che lo Stato diventi azionista del Monte dei Paschi di Siena. E' scandaloso, piuttosto, «che chi ha causato il disastro, in quanto partito di governo, si troverà a nominare i nuovi membri del Cda». Intanto, le degenerazioni del settore creditizio si moltiplicano, e lo Stato, dopo le privatizzazioni, torna a farsi «banchiere».

11/02/2015 19:00

Germania: locomotiva o zavorra d'Europa?

foto della notizia

La Germania è un ombrello sicuro sotto cui parcheggiare il denaro. L'ennesima dimostrazione è arrivata nell'odierna asta di titoli di Stato biennali (Schatz) dove Berlino, a fronte di una domanda pari a 5 miliardi, ha collocato 4,029 miliardi pagando tassi negativi. Intanto, il surplus commerciale tedesco ha raggiunto un altro massimo storico.

08/02/2015 06:09

Visco apre alla «bad bank»

foto della notizia

Il governatore di Bankitalia tuttavia pone una serie di condizioni per realizzare lo strumento con l'intervento pubblico. Giudizi favorevoli alla bad bank dal mondo dei banchieri.

08/02/2015 05:21

Le «bad bank» in Europa, dalla Spagna all'Irlanda

foto della notizia

Dopo Irlanda, Spagna e Slovenia anche l'Italia potrebbe costituire una bad bank, uno strumento dove far confluite i crediti deteriorati. Il governatore di Bankitalia Ignazio Visco ha aperto a tale ipotesi ma a determinate condizioni e favorevoli a una bad bank di sistema anche alcuni tra i principali banchieri italiani.

06/02/2015 17:00

Guidesi: «Dietro il decreto sulle banche popolari si nascondono gli interessi di un Ministro caro a Renzi»

foto della notizia

Matteo Renzi ha annunciato di voler mettere la fiducia sul decreto delle banche popolari, ma la Lega Nord è fortemente contraria perché ritiene che il governo stia proteggendo gli interessi di pochi a spese di molti. Cosa si nasconde davvero dietro questo decreto? Ce lo spiega il leghista Guido Guidesi, che ha rilasciato un'intervista per DiariodelWeb.it.

05/02/2015 05:41

Tancredi: «La fiducia al governo Renzi non è in discussione»

foto della notizia

Il premier, Matteo Renzi, ha deciso di imporre la fiducia sulla Riforma delle banche popolari, ma il nuovo centro destra non è d'accordo. Che ne sarà della maggioranza di governo, e cosa farà Alfano? L'abbiamo chiesto al deputato di NCD Paolo Tancredi, capogruppo della Commissione Parlamentare Bilancio e Tesoro, che ha rilasciato una dichiarazione per i lettori di DiariodelWeb.it.

02/02/2015 22:19

Con il petrolio a prezzi stracciati Obama rilancia l'offshore atlantico

foto della notizia

Il presidente degli Stati Uniti ha autorizzato l'estrazione di greggio a largo della East Coast, mentre ha bocciato quella al Polo Nord. La discesa del prezzo dell'oro nero, che nel 2014 è caduto da oltre 115 dollari al barile ai circa 50 attuali, intanto sta mietendo vittime fra le compagnie impegnate nell'estrazione dell'olio di scisto. Ma non solo, anche la finanza ne paga le conseguenze

30/01/2015 16:42

Popolari: per Bazoli la riforma è ok

foto della notizia

Il presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo ha spiegato che il dl per trasformare le «banche cooperative» con più di 8 miliardi di euro di attivi in Spa, non è un «attacco del governo al modello» perché si applica solo a un numero limitato di istituti». Anzi, è «un intervento di grande portata»

30/01/2015 15:12

Shell vacilla e fa tagli per 15 miliardi

foto della notizia

La compagnia anglo-olandese per il secondo anno consecutivo ha presentato dati di bilancio deludenti e come nel 2013, pur di distribuire dividendi invariati agli azionisti, ha deciso di tagliare gli investimenti. L'utile netto del 2014 è passato dai 16,371 miliardi di dollari dell'anno precedente (nel 2012 erano ben 26,7) agli attuali 15,052 (-8%)

29/01/2015 07:45

Facebook utili su grazie al mobile

foto della notizia

Facebook supera le attese per il settimo trimestre consecutivo spinto dalla pubblicità mobile. Il social network chiude il quarto trimestre con un utile netto di 701 milioni di dollari (1,5 miliardi di dollari non corretto), in aumento del 34% rispetto al 2013. I ricavi sono saliti del 49% a 3,85 miliardi di dollari.

28/01/2015 22:38

Mercati in pressing su Tsipras

foto della notizia

Un vero mercoledì nero per la Borsa di Atene che lascia sul terreno il 9,24%. La pioggia di vendite ha colpito soprattutto le banche elleniche, i cui titoli hanno accusato flessioni superiori al 20%.

28/01/2015 15:42

Marchionne: «Nel 2015 conti in nero in tutte le Regioni»

foto della notizia

Per l'Amministratore delegato di FCA il 2014 è stato un anno fondamentale, perché «abbiamo messo in pista tutti i pezzi necessari per creare Fca, settima casa automobilistica più grande al mondo e quotata alla borsa di New York, cosa che era nei nostri obiettivi strategici già da diversi anni».

28/01/2015 14:29

«Petrolio? Serve un regolatore»

foto della notizia

Lo ha detto l'amministratore delegato di ENI, Claudio Descalzi, parlando del calo del prezzo del greggio e imputando le ragioni sia a cause strutturali sia a cause contingenti come la speculazione finanziaria.

28/01/2015 13:41

L'usura, la faccia più brutta della crisi

foto della notizia

Tra i peggiori effetti della crisi economica, la crescita incontrollata dell'attività usuraia. Tra le vittime, famiglie e ceto medio, oltre alle imprese. La deputata di Sel Lara Ricciatti sottolinea l'incredibile espansione del fenomeno in una regione, come le Marche, tradizionalmente da esso poco interessata. In Italia, tra il 2011 e il 2013 tale piaga sociale è cresciuta del 30%

28/01/2015 07:02

Gazprom e OMV modificano l'intesa sul gas

foto della notizia

Il documento, spiegano le due società, ha l'obiettivo di «adattare i termini contrattuali alle nuove condizioni del mercato, rendendo il gas russo più competitivo per il mercato austriaco». Intanto per il colosso russo cala l'utile netto nel III trimestre.

27/01/2015 14:02

Il petrolio oggi costa il «giusto»

foto della notizia

Dando uno sguardo alle serie storiche del prezzo del greggio, con dati reali (che tengono conto dell'inflazione) dal 1946 a oggi, ci accorgiamo che il suo valore medio è di 41,38 dollari per barile. Qualcosina di meno di quanto lo si paga oggi (45,19$). La media poi è stata influenzata da due picchi al rialzo dei prezzi durati una decina di anni ciascuna (tra il 1974-1985 e 2004-2014)

> <

Ultime notizie

Leggi tutte

I più visti

» Top 50