Nel biennio 2012-2013 ci sono stati 238 morti per la disoccupazione

L'Italia della crisi: un suicidio ogni 60 ore

La crisi economica ha causato la morte di una persona ogni 60 ore.

Il numero dei tentati suicidi risulta raddoppiato rispetto al 2012: sono, infatti, 86 le persone che nel 2013 hanno provato a togliersi la vita per motivazioni riconducibili alla crisi economica, tra cui 72 uomini e 14 donne, contro i 48 casi complessivi registrati nel 2011.

Giovani industriali: «Amici, non portate i soldi all'estero»

A Napoli è in corso il tradizionale meeting dei Giovani di Confindustria. Nel suo discorso di apertura, Marco Gay, presidente dell'associazione, parla agli imprenditori under 30 e ammonisce la politica: «Il Paese è da cambiare e ha disperatamente bisogno della politica del fare».

Alla vigilia di San Giovanni

Landini: "Non scherzavo, occuperemo le fabbriche"

Il leader della Fiom:

Il leader della Fiom, Maurizio Landini, parla a Repubblica tv in merito alle vicende interne alla Cgil a toglie ogni dubbio sui problemi con la numero uno di Cgil: "Siamo in una situazione di crisi di rappresentanza". In relazione alla manifestazione indetta dalla Cgil per domani, afferma che sarà grandissima e arriveranno migliaia di persone da tutta Italia.

Serracchiani: "Alla Leopolda per parlare anche con chi la pensa diversamente"

La vicesesegretario del Pd, Debora Serracchiani, riferisce che "è legittima la partecipazione della minoranza del Pd alla manifestazione della CGIL a Roma, è legittimo il confronto all'interno del partito e altrettanto legittima è l'azione del governo". E conferma la presenza alla Leopolda di Renzi: "Io sarò con Renzi alla Leopolda per parlare a tutta la nazione".

Renzi ammonisce l'Europa
Matteo Renzi a Bruxelles:

Matteo Renzi a Bruxelles: "L'Italia è consapevole dei problemi, ma Ue sottovaluta crisi".

Il premier, "Noi in ritardo, ma l'Europa anche di più"

Il presidente del Conisglio è a Bruxelles, dove, in occasione della discussione sulla situazione economica al Consiglio europeo, ha parlato agli altri capi di Stato e di governo dell'Ue. Il premier comunica agli altri leader europei che l'Italia è consapevole dei propri problemi e del ritardo accumulato nell'attuazione delle riforme, ma nel resto dell'Europa si sottovaluta la portata della crisi.

Napolitano: "La parola austerità è sparita dal vocabolario europeo"

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, parlando ai liceali di Europa, rivela che, avendo letto una bozza del documento del Consiglio europeo, ha notato che non compare mai il termine austerità, "per evitare polemiche o forse per qualche senso di colpa".

La Lega si propone come ancora di salvezza del centrodestra
Matteo Salvini si candida alle primarie del centrodestra. Ma senza fretta.

Matteo Salvini si candida alle primarie del centrodestra. Ma senza fretta.

Salvini: io leader? Perché no

Matteo Salvini non esclude di poter correre per la leadership del centrodestra. In una intervista ad Affaritaliani.it sottolinea che "è troppo presto" per dire se l'alleanza con Forza Italia potrà ricomporsi alle elezioni politiche come è avvenuto per le regionali in Emilia Romagna. Soprattutto perché non ritiene condivisibile l'apertura di Berlusconi sulle unioni gay.

Berlusconi ci ripensa: premio alla lista

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, rilancia il dialogo con il segretario Pd, Matteo Renzi, si dice convinto che un nuovo Patto del Nazareno tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi, che parta dalle modifiche alla legge elettorale chieste dal premier, passi per le riforme istituzionali e arrivi fino ad altri provvedimenti da approvare in Parlamento «nell'interesse del Paese».

Luxottica torna in mano ai manager

Del Vecchio parla alla nazione: "Ecco cosa ho dato all'Italia"

Del Vecchio:

"Sono temporaneamente tornato in azienda esclusivamente per accompagnare e agevolare i cambiamenti in atto, appena terminato e consolidato il nuovo assetto organizzativo, lascerò di nuovo ai manager il compito di guidare il futuro di Luxottica". Lo ha assicurato in una lettera ai dipendenti il patron di Luxottica, Leonardo del Vecchio.

Il Presidente russo parla ai giornalisti di tutto il mondo
Putin:

Putin: "Assomiglio a Bismarck"

Putin: "Non vi siete accorti che assomiglio a Bismarck?"

"Io come Otto von Bismarck dico quello che penso". Lo ha detto il presidente della Federazione russa Vladimir Putin, a Sochi al Valdai Club, gruppo di analisti e giornalisti da tutto il mondo, a cui Askanews partecipa. Il leader del Cremlino ha ricordato che in Europa quando "il cancelliere di ferro salì al potere, alcuni sostenevano che era pericoloso".

Oggi la parola definitiva all'Eurosummit
Il premier, Matteo Renzi, gira le spalle a Bruxelles: «I nostri conti non sono da cambiare».

Il premier, Matteo Renzi, gira le spalle a Bruxelles: «I nostri conti non sono da cambiare».

Il Governo a Bruxelles: «Da cambiare solo lo 0,1»

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha spiegato ieri sera a Bruxelles che cosa si aspetti dalla discussione con i colleghi dei Ventotto e con la Commissione europea, riguardo alla famosa «flessibilità» che dovrebbe essere applicata da parte dell'Esecutivo comunitario all'esame delle leggi di bilancio degli Stati membri. La discussione si terrà oggi dopo mezzogiorno.

Il premier inglese furioso per i costi di Bruxelles
Il primo ministro britannico:

Il primo ministro britannico: "Da Ue conto totalmente ingiustificato".

Cameron per l'Europa si affida a Matteo

David Cameron attacca aspramente il "conto totalmente ingiustificato" che è stato recapitato alla Gran Bretagna dall'Unione europea: 2,2 miliardi di euro in più sui conferimenti relativi agli ultimi quattro anni. Nella conferenza stampa al termine del Consiglio Ue a Bruxelles, il primo ministro britannico ha menzionato parole espresse durante i lavori da Matteo Renzi, che lo sostiene.

La Merkel dà la sufficienza all'Italia

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, avrebbe "promosso" le ultime mosse del Governo Renzi in materia di riforme davanti ai capi di Stato e di governo dell'Ue, durante la discussione sulla situazione economica in corso al Consiglio europeo di Bruxelles. Ma il problema Roma è non rispettare fino in fondo promesse.

Telefonata Merkel-Putin

La Cancelliera fa pressione sul gas

Angela Merkel telefona a Putin per sollecitare la risoluzione della questione gas in Ucraina.

L'ufficio stampa del Cremlino ha reso noto che il presidente russo, Vladimir Putin e la cancelliera tedesca, Angela Merkel, durante una conversazione telefonica hanno discusso «l'importanza del raggiungimento di un accordo» sulle forniture di gas con l'Ucraina. Intanto, dopo l'incontro positivo di Milano, si attendono risposte concrete di dialogo tra Russia e Ucraina.

Guerra di corea. Si rischia un bis

Gli Usa avvertono Pyonyang: se non fate i bravi, ci pensiamo noi

Gli Usa detengono ancora il comando delle forze armate di Seoul. Possono dichiarare guerra a Pyonyang (su istigazione o meno).

Nonostante la Guerra di Corea si sia conclusa nel 1953, il conflitto tra la Corea del Nord e la Corea del Sud non è stato mai completamente risolto, e le relazioni tra Seoul e Pyongyang sono regolate da un armistizio firmato sotto l'egida delle Nazioni unite. Mentre in tempo di pace Seoul ha il comando delle sue forze armate, in caso di guerra esse ricadono sotto il controllo americano.

Sempre più tesi i rapporti Cgil-Governo

La FIOM a Renzi: «Stiamo arrivando»

La CGIL di Bologna in vista della manifestazione: «Renzi, se hai già altri impegni non temere che torneremo».

La Cgil di Bologna invierà al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, oltre seimila cartoline, in vista della manifestazione di sabato 25 ottobre a Roma: «Stiamo arrivando a Roma, ma se hai già altri impegni non temere che torneremo».

Boschi alla Camusso: noi siamo un'altra Italia

«E' legittimo da parte della Cgil contestare in piazza in modo pacifico. Alla Leopolda c'è un'altra Italia che si confronta sui temi più diversi». Lo ha detto il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, presentando la quinta edizione della kermesse e rispondendo a una domanda sull'iniziativa del sindacato, anch'essa in programma sabato.

La manovra vista da Bruxelles

Dalla UE non una bocciatura, ma poco ci manca

L'UE ha spedito una lettera «strettamente confidenziale» diretta a Pier Carlo Padoan e avverte l'Italia che è fuori dal Patto di Stabilità.

«L'invio all'Italia della lettera formale di consultazione sulla legge di Stabilità 'non predetermina' il parere che la Commissione europea darà sui piani di bilancio dell'Italia»: lo ha ribadito il portavoce del Commissario europeo agli Affari economici, Jyrki Katainen, interpellato sulla missiva. Resta però il fatto che la Commissione europea ha bocciato chiaramente la Legge di Stabilità.

Sacconi (Ncd): non faremo fatica a soddisfare Bruxelles

«La lettera della Commissione europea al governo italiano contiene richieste più che normali e agevoli da soddisfare», dichiara in una nota Maurizio Sacconi, capogruppo al Senato del Nuovo Centrodestra. «L'Italia sta realizzando uno sforzo eccezionale in termini di riforme, che Bruxelles ha già dato a intendere di apprezzare».

Unioni civili si o no?

Marino: vado avanti sui matrimoni gay

Ignazio Marino: «Vado avanti sui matrimoni gay»

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, torna sulle polemiche scaturite dalla registrazione in Campidoglio dei matrimoni di sedici coppie gay avvenuti all'estero. «Ritengo di aver operato legittimamente trascrivendo gli atti di matrimonio in questione. Il matrimonio civile tra persone dello stesso sesso celebrato all'estero - ha spiegato Marino - non è una minaccia».

Via libera di FI alle unioni gay alla tedesca

Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa alla Camera, ha anunciato che il dipartimento «Libertà civili e diritti umani» di Forza Italia si occuperà dei diritti delle coppie omosessuali. Il leader di Forza Italia ha affermato che i tempi sono maturi perché la legge italiana si adegui alla societàche cambia: «E' necessario stare al passo con le esigenze che cambiano».

La Cancelliera prima del consiglio europeo a Bruxelles

Merkel: «Soldi solo a chi ha i conti in regola»

Angela Merkel a Bruxelles: «Sì al piano di 300 miliardi di Juncker, ma serve il rispetto del Patto di Stabilità e Crescita».

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha ribadito oggi a Bruxelles, al suo arrivo al Consiglio europeo, le sue posizioni favorevoli in teoria a discutere di investimenti per la crescita - secondo la proposta annunciata dal neo presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker - ma sostanzialmente inflessibile sul rigore di bilancio.

Il presidente resterà al Quirinale «nei limiti delle forze»

Napolitano: l'Italia é stufa dei vecchi potentati

Napolitano:

«Continuerò a operare nei limiti delle mie forze», ha dichiarato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso dell'incontro e riferendosi al suo secondo mandato al Colle. Ed ha aggiunto: «Perché il nostro Paese esca dalla crisi e torni a crescere, libero da zavorre, dobbiamo tutti, come cittadini democratici in nome dello Stato, mettercela tutta».

Vertice Governo-Regioni

Renzi alle Regioni: «Siate seri sui costi standard»

Il premier alle Regioni: «Ascolto le proposte, ma nessuna mediazione sui 4 miliardi»

E' da poco terminato l'incontro che il Premier aveva indetto per questa mattina, a Palazzo Chigi, per un confronto con gli enti locali, dopo le solevazioni dei Governatori in relazione alla Legge di Stabilità. Al centro del vertice i tagli previsti dal ddl, che, solo per il 2015, per le Regioni, arrivano a 4 miliardi. Intanto in un tweet scrive: «Tagliamo gli sprechi, non i servizi».

Parla il presidente di banca Intesa Russia

Fallico: «Nell'interesse di operatori e cittadini europei, rilanciamo il dialogo con Mosca»

Il presidente di Banca Intesa Russia: «Sanzioni pretestuose e strumentali».

Al via il terzo Forum Euroasiatico su Innovazione e Internazionalizzazione a Verona. Antonio Fallico, presidente Intesa Russia e di Associazione Conoscere Eurasia, nella sua relazione di apertura, sottolinea che il vertice non «ignora» la delicata situazione geopolitica ed economica che segna i rapporti tra Europa e Russia: «Non solo economia, a rischio la pace nel mondo».

Crisi del gas, Oettinger critico con Kiev: «Mosca ha diritto di arrabbiarsi»

Secondo la tv russa NTV il Commissario europeo per l'energia, si sarebbe rivolto agli ucraini con queste parole: «Da sette mesi non pagate per il gas russo. Se al macellaio per sette mesi non pagate la carne, credete che non si arrabbierà?». Intanto fonti da Mosca parlano chiaro «La Germania è molto preoccupata che le forniture siano interrotte, per questo fa pressioni sull'Ucraina»

Dopo la lite con una bambina di 13 anni su twitter

M5s: Gasparri si dimetta da vice presidente del Senato

M5s: «Gasparri dimettiti»

Dopo la baruffa mediatica dei giorni scorsi, il M5s parte all'attacco di Maurizio Gasparri, Vice Presidente del Senato. Secondo i grillini il suo ruolo istituzionale è incompatibile con il comportamento infantile e sconsiderato messo in atto dal politico italiano.

M5s: Lo Sblocca-Italia del premier è il più bloccato di tutti

Slitta ancora il parere della commissione Bilancio della Camera che si esprimerà solo stasera sulle modifiche apportate al decreto Sblocca Italia. «Il provvedimento simbolo dell'efficientismo renziano incontra un ostacolo dietro l'altro. Il suo è un calvario, non un iter parlamentare», accusa il M5s.

La replica del Premier

Renzi: Dobbiamo scoprire qual è il vero Berlusconi

Matteo Renzi: «Dopo tanti SI e NO, dobbiamo capire qual è il vero Berlusconi»

Dopo la chiusura e le aperture del Cavaliere su la Legge elettorale. Secondo il premier, Berlusconi aveva fatto delle aperture in Tv, ma poi (dopo aver parlato coi suoi senatori) ha scelto una strada in contraddizione con quanto annunciato la sera precedente. E intanto la Legge di Stabilità è arrivata «bollinata» alla Ragioneria generale dello Stato.

Donna

DIARIO TV

Pogba firma: alla Juventus fino al 2019

L'annuncio è arrivato dall'amministratore delegato della squadra bianco-nera Giuseppe Marotta, all'assemblea degli azionisti del Club a Torino. Decretato migliore giocatore del Mondiale 2014 in Brasile, l'atleta ha firmato un contratto che si aggira intorno ai 4 milioni e mezzo di euro all'anno, ovvero il triplo di quanto finora percepito dal giocatore francese

Franceschini soddisfatto per la riapertura della Domus Aurea

24/10/2014 15:38:37

I droni per combattere il dissesto idrogeologico

24/10/2014 14:42:42

Il video dell'attentato di Ottawa

24/10/2014 13:56:58

«L'Italia da salvare»: chi si occupa di tutela dei beni culturali

24/10/2014 13:48:33

Matteo sempre più discepolo di Nietzsche.

La sindrome del super uomo si è impadronita del premier

Il presidente del Consiglio non perde occasione per provocare uno scontro dal quale uscire ogni volta vittorioso. Ma non prima di essersi prodotto in baruffe da calcio fiorentino. Chi ne pagherà le conseguenze?

WineRadio

Sport

Pogba ha rinnovato: sarà bianconero fino al 2019

Pogba ha rinnovato: sarà bianconero fino al 2019

Agnelli: «Juve nella leggenda». Intanto Pogba firma fino al 2019

Giornata dedicata all’assemblea degli azionisti che si è svolta allo Juventus Stadium. Il presidente bianconero ha fissato come obiettivo il 4° scudetto, non lesinando una frecciatina al dimissionario Moratti. L’ad Marotta ha ufficializzato il rinnovo di Pogba «senza alcuna clausola rescissoria». Ancora polemiche sulla moviola in campo.

Bayern, Real, Barça, Chelsea, chi sarà la regina di Champions?

Concluso il terzo turno della Champions league, si delineano i rapporti di forza ed emergono i veri valori in campo. Le super favorite sono ancora una volta le fantastiche 4, proviamo a capire chi potrebbe alzare la coppa dalle grandi orecchie il prossimo 6 giugno a Berlino.

Motori

ItalianStyleRadio

Scienza & Tecnologia

Radio Peter Flowers

La Pina ed Emiliano gli ultimi eliminati

Pechino Express 3: quelle tristi strategie che rompono il giocattolo

A un passo dalla semifinale, tornano a casa immeritatamente La Pina e il marito Emiliano. Vittime delle cougar e di quella stupida volontà di «eliminare i più forti» che rovina il programma

Fotogalleria

Europa League in chiaroscuro: vincono Toro e Fiorentina, crolla il Napoli

La tre giorni europea, iniziata male con le sconfitte delle due italiane in Champions League, prosegue tra luci e ombre. Bene i granata e i viola, vittoriosi contro Helsinki e Paok, male l’Inter, bloccata in casa dai francesi del St. Etienne, malissimo il Napoli di Benitez, sconfitto in Svizzera dallo Young Boys.

McLaren P1 GTR, mostruoso anche il prezzo: 2,5 milioni

Versione destinata esclusivamente all’uso in pista della hypercar ibrida

Juventus, tragedia greca

Niente da fare per i bianconeri sul terreno dei greci dell’Olympiakos. Dopo la sconfitta della Roma contro il Bayern, altra devastante mazzata per il calcio italiano, affossato anche dalla pesantissima sconfitta del Galatasaray di Prandelli per mano del Borussia Dortmund senza Immobile. Fanno festa solo Cerci, al suo primo gol con la maglia dell’Atletico Madrid e Donati, in rete con il

I più visti

» Top 50